Guida all’acquisto

I tempi in cui occorreva svolgere le pulizie in casa con una vecchia e poco efficiente scopa a mano sono finiti da un pezzo, e la possibilità di utilizzare un elettrodomestico capace di aspirare la polvere in maniera comoda, rapida ed completa, è senza dubbio una delle più grandi rivoluzioni nel mondo dei lavori domestici.

L’aspirapolvere è un apparecchio che raramente manca all’interno delle nostre case e che si può presentare in tantissime forme, prezzi e tipologie differenti, ognuna adatta alle più diverse esigenze individuali. Orientarsi in questo ampio e variegato ventaglio di proposte non è affatto semplice, ecco perché abbiamo realizzato una piccola guida che possa aiutarvi nell’acquisto, analizzando tutte le caratteristiche che è necessario valutare.

Potenza dell’aspirazione

Ciò che fa di un aspirapolvere qualunque un buon aspirapolvere, è la potenza aspirante che, contrariamente a quanto si possa pensare, non ha niente a che vedere con la potenza elettrica dell’apparecchio espressa in watt. Per questo importante parametro infatti, si parla di “air watt” espressa in “mm/H2O” o in “Kpa”, sigle che dovranno tornarvi utili al momento dell’acquisto del vostro aspirapolvere.

Diciamo che in linea di massima, un buon aspirapolvere deve avere una potenza di aspirazione compresa tra i 250 e i 400 air watt, oppure tra 13 e 22 Kpa, oppure ancora tra 1300 e 2200 mm/H2O.

La qualità dei filtri

Altro aspetto importantissimo riguarda i filtri e la loro qualità. Scegliere un aspirapolvere moderno e super accessoriato, con filtri scadenti, significa che la sua efficienza nella pulizia durerà molto poco, restituendovi nell’aria parte della polvere aspirata. Ne esistono di diverse tipologie, come quelli elettrostatici di carta, capaci di imprigionare anche le più piccole particelle di polvere. Se invece avete in casa persone allergiche, dovreste dotarvi di filtri Hepa o di classe S, capaci di intrappolare spore ed acari.

Oltre ai tradizionali sacchetti ci sono anche aspirapolvere dotati di contenitori incorporati adibiti alla raccolta dello sporco, che vanno svuotati ogni volta raggiunta la capienza massima. Gli aspirapolvere senza sacchetto rappresentano la migliore scelta per chi ha intenzione di risparmiare sull’acquisto e la sostituzione continua dei sacchi. Infine ci sono anche i filtri ad acqua, molto efficienti, ma anche molto fastidiose per l’odore che si crea e perchè bisogna svuotare l’acqua ad ogni utilizzo.

Superficie da pulire

Quando andrete ad acquistare il vostro aspirapolvere dovrete valutare con attenzioni quali sono le superfici che andrete a pulire, poiché questo determinerà la scelta delle spazzole o magari l’aggiunta di particolari accessori al modello di base. Ad esempio per la moquette sono indicate le turbospazzole, le cui setole sono molto dure e ideali a questo tipo di superficie,assolutamente inadatte però ai rivestimenti imbottiti o ai tappeti orientali.

Gli aspirapolvere robot invece, sono ideali per parquet o pavimenti in marmo, e non per la moquette, fessure e pareti, dal momento che la quantità di sporco che riescono a raccogliere è inferiore rispetto agli apparecchi tradizionali, ma sono costosi e non puliscono bene negli angoli e nelle zone difficili da raggiungere.

Il peso dell’aspirapolvere

La pulizia della casa è una procedura che va ripetuta quotidianamente e il peso dell’apparecchio scelto non è un elemento da sottovalutare, se pensate che dovrete trasportarlo avanti e indietro per tutta la casa. Elemento fondamentale soprattutto per chi vive in una casa a più livelli, scegliendo quindi un aspirapolvere che sia il più leggero possibile o facilmente trainabile.

Rumorosità e sicurezza

Se abitate in un condominio vi sconsigliamo di comperare un aspirapolvere ad alta emissione acustica, poiché andrete inevitabilmente a creare disagio. Senza dimenticare il marchio IMQ che non deve assolutamente mancare, e che vi garantisce un prodotto dagli alti standard di sicurezza, sia per quanto riguarda la capacità di aspirazione che la qualità dei filtri.

Prezzo

Infine, l’elemento che sicuramente vi orienterà di più nella scelta sarà rappresentato dal prezzo. A questo proposito è importante capire le giuste qualità che rendono un aspirapolvere un buon elettrodomestico, e non lasciarsi raggirare dalle ultime pubblicità e dagli apparecchi più moderni ed accessoriati. Spendendo la giusta cifra potrete riportare a casa con voi un aspirapolvere assolutamente efficiente e funzionale: non dovete fare altro che riflettere su tutte le caratteristiche che vi abbiamo appena elencato.

Migliori Offerte

Se sei interessato all’acquisto di un nuovo aspirapolvere, guarda le migliori offerte che abbiamo selezionato online clicca qui

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *